Gruppo di Solbiate Arno

Anno di Fondazione 1976

Capigruppo

1978-1979 Marelli Alberto
1980-1987 Carabelli Angelo
1988 Bertolotti Maurizio
1988-1993 Panzeri Maurizio
1994-1998 Zanzi Paolo
1999- Panzeri Franco
a oggi Semola Sergio

Presidente Onorario

Riganti Innocente

Forza al 31 dicembre 2019

Soci Alpini 23
Soci Aggregati 24

Nel contesto delle celebrazioni per il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale si inserisce anche la storia della nostra comunità di Solbiate Arno e quella del suo Gruppo Alpini “Claudio Perin”.

Il Corpo degli Alpini è uno dei più noti ed amati dalla popolazione: ci chiediamo spesso, quando come Gruppo partecipiamo alle Adunate Nazionali, il motivo di questo affetto e di questa simpatia che abbiamo incontrato ovunque in questi anni: essere Alpini significa essere vicino alla propria comunità nei momenti di festa ma soprattutto in quelli del bisogno.

Se ripercorriamo i primi 42 anni di vita del nostro Gruppo, fondato nel 1976 per onorare la memoria del giovane Alpino solbiatese Claudio Perin, tragicamente scomparso il 14 dicembre 1974 durante il periodo di leva obbligatoria, possiamo ricordare con soddisfazione i numerosi interventi benefici a favore della popolazione, come la recente donazione all’Istituto Comprensivo di Amandola (MC), paese colpito del terremoto dell’Italia centrale, di un contributo per l’acquisto di strumenti musicali, oppure il supporto costante alla Scuola dell’infanzia “Madre Teresa di Calcutta” ed ai servizi sociali di Solbiate Arno per l’acquisto di materiale (defibrillatore) e di sussidi per disabili.

Il nostro profondo legame con il territorio è sancito anche da alcuni segni tangibili, che nel corso degli anni sono entrati a far parte della realtà di Solbiate Arno: l’intitolazione di una via al compianto Claudio Perin, avvenuta nel 1979, l’inaugurazione nel 1986 del “Monumento all’Alpino”, opera del Maestro Adriano Duchini, inizialmente posto in via Aldo Moro e da poco riposizionato nella Piazzetta Aldo Moro ai fini di una maggior valorizzazione, la costruzione in occasione del Giubileo del 2000 della grotta in roccia orobica dedicata alla Madonna di Lourdes, posta nel giardino parrocchiale.

La nostra sede è stata recentemente ampliata ed ammodernata per continuare ad essere punto di riferimento e di incontro degli Alpini e degli Amici degli Alpini, che da sempre ci sono vicini.

Scroll to Top