Gruppo di Capolago

Anno di Fondazione 1959

Capigruppo

1959-1966Fragonas Olindo
1966-1975Bini Bruno
1975-1978Ottolini Ercole
1978-1986Ossola Ugo
1986-1987Pierobon Flavio
1988-1989Ossola Ugo
1990-1993Montonati Donato
1994-2013Pozzo Giuliano
2014-2015Mucin Luigi
2016 ad oggiCarabelli Lorenzo

Forza al 31 dicembre 2019

Soci Alpini84
Soci Aggregati27

Nell’ormai lontano 4 gennaio del 1959, alcuni Alpini di Capolago si associarono per creare il nostro Gruppo.
Ripercorrendo le tappe, partendo da tale data, possiamo vedere come con un continuo e crescente impegno siamo stati partecipi in momenti che hanno contraddistinto la storia del rione che ci ospita, dell’Italia e anche di alcune lontane regioni d’altri continenti.

Nell’ottobre del ’63 il primo intervento extra comunale per dare assistenza agli alluvionati del Vajont.

Nel ’76 nostri volontari partecipano ai campi di lavoro per la ricostruzione del Friuli colpito dal terremoto.
Con il contributo finanziario e l’impegno di tutti i soci, nello stesso anno è inaugurata la nuova sede, mentre il 23 di maggio del 1982 viene inaugurato il monumento dedicato agli Alpini.

Negli anni ’80 incominciano a prendere corpo gli interventi di solidarietà. A beneficiarne l’ospedale “Filippo Del Ponte”, la parrocchia di Capolago, le degenti del Cottolengo di Varese e l’istituto Anaconda.

In occasione del Venticinquesimo di fondazione, sempre con la partecipazione di tutti i soci ed amici, sono attuate le opere di ampliamento della sede.

Il 24 settembre del 1989 con una solenne cerimonia, alla quale hanno partecipato il Presidente Sezionale e, rappresentati dal loro gagliardetto, ben quarantadue gruppi, sono stati festeggiati i trent’anni di vita del Gruppo.

Negli anni successivi le nostre attività si sono intensificate e diversificate su tre principali direttrici:

  • Solidarietà,
  • Attività Sociali,
  • Interventi sul territorio
  • Solidarietà

Il nostro rapporto con le ragazze ospiti del Cottolengo si è consolidato ed è ora organizzato su tre incontri annui.
La terza domenica di gennaio i nostri soci trascorrono il pomeriggio presso la sede di Varese.
L’ultima domenica di maggio le ragazze sono ospitate presso la nostra sede per condividere con l’intera comunità una giornata di allegria.
La gita della seconda domenica di settembre, organizzata per le suore e le ragazze, chiude i nostri appuntamenti con il Cottolengo.

Altre realtà operanti sul territorio della provincia, sono almeno una decina, hanno beneficiato del nostro contributo usufruendo del budget che ogni anno è devoluto in beneficenza in occasione delle festività Natalizie. Tra queste una posizione di riguardo è occupata dalla Protezione Civile dell’A.N.A.

La nostra presenza non si è però limitata al solo territorio nazionale. Infatti, in qualche località del Mozambico funzionano una sbramatrice ed un mulino offerti anche con la nostra partecipazione. In Argentina non pochi mattoni di una chiesa di missione portano l’impronta di Capolago.
Un ragazzo africano sta studiando grazie alla nostra adozione a distanza ed ora la presenza di Capolago è arrivata anche nel lontano Messico grazie al nostro amico padre Paolo missionario in quella grande nazione.

Attività sociali
Il nostro Gruppo dimostra la sua vitalità anche con la partecipazione attiva di cinque nostri associati nella protezione civile dell’ANA, con un valido gruppo sportivo che a pochi anni dalla costituzione ha raggiunto i vertici della classifica sezionale aggiudicandosi per ben due volte il trofeo “Presidente Nazionale”, con l’adozione di un sentiero del parco Campo dei Fiori e con un nutrito programma annuale di incontri conviviali.

Ma è con la “Festa al Bosco”, diventata ormai il nostro fiore all’occhiello, che si raggiunge l’apice dell’attività annuale.
E’ questa l’occasione, oltre che di autofinanziamento del Gruppo, del massimo coinvolgimento di soci e famigliari che riescono anche a trasformare dieci giorni di duro lavoro in un momento di divertimento condiviso da giovani e meno giovani.

Interventi sul territorio
Numerosi ed impegnativi sono stati in questi ultimi anni gli interventi eseguiti sul territorio di Capolago totalmente a carico del nostro Gruppo. In particolare, oltre al monumento agli Alpini già trattato in precedenza, degni di menzione sono:

  • la sistemazione della gradinata che dal centro paese porta alla chiesa parrocchiale;
  • il recupero della vecchia fontana situata al centro di Piazza SS. Trinità;
  • rifacimento della pavimentazione dell’Altare Maggiore della chiesa parrocchiale.

L’ultimo fiore all’occhiello del Gruppo è la Sede che, con grande impegno, è stata completamente ristrutturata e che ora si presenta accogliente e funzionale per rispondere alle esigenze del Gruppo negli anni a venire.
Ci fermiamo qui convinti che tutto quanto esposto non deve servire a mettere in bella mostra il nostro Gruppo ma ad evidenziare quanto la collaborazione e lo spirito di Corpo che da sempre ci contraddistingue producano risultati concreti dai quali tutte le realtà che ci circondano possono trarre beneficio.

Scroll to Top