Informazioni adunata

Gruppo Alpini Ispra

Alpini n. 63 - aggregati n. 3

 untitled 17

gli Alpini di Ispra si riunirono per costituire il Gruppo locale. Fondatori erano gli Alpini Franco Zingaro ed Urbano Cantorelli e ben 30 furono gli Alpini tesserati. L’anno successivo, il 19 maggio 1962, veniva benedetto il Gagliardetto. Alla importante cerimonia intervennero: il compianto “papà Martin” Gen.le Fedele Martinoia, ex Comandante del Battaglione Intra sul fronte Occidentale e successivamente Comandante del Distretto Militare di Varese; l’Onorevole Luigi Michele Galli, ex Alpino; il dr. Sandro Sorbaro Sindaci, presidente della Sezione di Varese, che tenne anche il discorso uffi ciale, e tante altre Autorità. Provinciali e Comunali, Civili e Religiose.

La benedizione venne impartita da Don Antonio Fiora parroco di Cicogna (NO) ex cappellano militare d’Artiglieria Alpina da Montagna. La manifestazione culminò con una colossale arborellata ”bagnata” da un vinello “sincero”. Il 12 Settembre 1965, altra inaugurazione; quella della sede del Gruppo nei locali di un fabbricato posto sulla centralissima Via G. Marconi ed all’uopo sapientemente riassettati. Parteciparono a questa nuova importante manifestazione il Gen. Gerra segretario dell’A.N.A.; l’oratore uffi ciale fu il compianto speaker uffi ciale dell’A.N.A.; altre autorità parteciparono all’inaugurazione. Nella mattinata dello stesso giorno veniva scoperta una lapide a ricordo dei Caduti Alpini di Ispra Carlo Losapio e Giuseppe Vivian. Subito dopo l’adunata Nazionale di Napoli e precisamente il 13 maggio 1973, con un ritardo sul ruolino di marcia, il Gruppo celebrava il suo 10° anniversario della fondazione.untitled 18

L’oratore uffi ciale fu il Sen. Torelli (uffi ciale degli Alpini), i vessilli delle Sezioni di Varese, Luino, Omegna ed Intra e tanti gagliardetti la manifestazione si concluse con un rancio al Parco Castelbarco tra canti, cori e musica. Il 6 giugno 1982, nel pieno rispetto quindi del calendario, veniva ricordato il 20° anniversario della fondazione del Gruppo con ampia presenza di Autorità Civili e Religiose e con le partecipazioni delle sezioni vicine. La Santa Messa fu celebrata da Mons. Tarcisio Pigionatti, ex Cappellano militare e allora assistente spirituale della sezione di Varese. La manifestazione si svolse nell’incomparabile cornice del Parco Castelbarco, con notevole partecipazione di pubblico. Il 4 novembre 1983, in occasione dell’Anniversario della Vittoria, il Gruppo donava una carrozzina ad una bimba handicappata di Ispra. L’8 giugno 1984 un gruppo di ex combattenti di Herstal, (Belgio) veniva a trascorrere qualche giorno di vacanza a Ispra e nell’occasione veniva deciso il gemellaggio con detto gruppo.

Il 17 febbraio 1985, in occasione dell’anniversario della battaglia di Nikolajewka, il Gruppo, dopo essersi ritrovato nella chiesa Parrocchiale per la celebrazione della Santa, Messa a suffragio dei Caduti ispresi, in corteo raggiungeva il monumento ai Caduti, per rendere omaggio e per inaugurare il pennone portabandiera collocato nelle immediate vicinanze.

Poiché la Sede del Gruppo, con l’incrementarsi degli iscritti e dei simpatizzanti, era diventata troppo angusta e non offriva il sia pur minimo omfort, l’Assemblea generale ordinaria svoltasi nel 1986 deliberava all’unanimità di provvedere a risolvere il problema di una nuova sede. Il Consiglio verifi cava diverse soluzioni, decidendo alla fine di prelevare in Friuli un prefabbricato da adibire a tale scopo. Grazie alla fattiva collaborazione e disponibilità dell’Amministrazione Comunale in carica, il prefabbricato trovò sistemazione nelle vicinanze dei nuovi impianti sportivi di Ispra. Gli Alpini dimostrarono, quasi ce ne fosse bisogno, la loro laboriosità ed effi cienza, tanto che in un batter d’occhio la “nuova casa” del Gruppo Alpini di Ispra divenne una bellissima realtà.

Per celebrare l’evento, risultato di tanto impegno e fatica di Alpini vecchi e giovani, necessitava una degna manifestazione. Venne quindi organizzata per il 12 giugno 1988 una grande manifestazione, con il duplice scopo di ricordare il 25° anniversario del Gruppo e di inaugurare la nuova sede. Il paese venne imbandierato, come mai prima, e nelle adiacenze della sede vennero innalzate le “strutture festaiole”. Tanto impegno non fu purtroppo premiato perché la mattina del 12 giugno, proprio nel momento cruciale della manifestazione, si rovesciò su Ispra un fortunale senza precedenti che ridusse forzatamente lo svolgimento della cerimonia. La S. Messa e l’inaugurazione della sede ebbero comunque luogo e la presenza di numerosi gagliardetti, alpini, autorità e pubblico rincuorarono gli organizzatori, premiati poi da uno splendido pomeriggio di sole. L’Oratore Ufficiale della manifestazione fu il Prof. Bruno Mainetti (uffi ciale alpino) e alla cerimonia partecipò, seppur brevemente, il Sottosegretario del Ministero della Difesa On. Paolo Caccia.untitled 20

Il 29 aprile 1991 presso il Municipio di Ispra veniva fi rmata la “Convenzione tra il Comune di Ispra e l’Associazione Alpini per uso sede sociale”. Per ricordare la fi rma della convenzione, il 26 maggio 1991 presso la sede veniva inaugurato un cippo agli Alpini. Il 6 e 7 giugno 1992 il gruppo festeggiava il 30° di fondazione con grande affl uenza di Alpini della Sezione. Il 2 giugno 1993 il gruppo Alpini donava il “Tricolore“ in occasione del centenario della Scuola Materna. Il 1 giugno 1999 il Comune di Ispra insigniva il Gruppo Alpini con Medaglia d’argento al Merito. Il 2 giugno 2007, in occasione della Festa della Repubblica, il Presidente Bertolasi ha consegnato a due reduci della 2a Guerra mondiale il “diploma di riconoscenza”. Le celebrazioni del 45° Anniversario di fondazione del Gruppo sono poi proseguite il giorno 3, presenti numerosi Gagliardetti, Alpini, Autorità e pubblico. Fin dalla data della fondazione il Gruppo, in occasione dell’Anniversario della Vittoria distribuisce circa 200 kg di caldarroste alla popolazione, asili e anziani.

Il 19 settembre 2008 alcuni Alpini del nostro e di altri gruppi della Sezione, in gita a Wessling (Germania) hanno scambiati i “guidoncini” con i gruppi Alpini di Monaco e Augsburg. Di recente il Gruppo ha anche ricevuto dal Comune di Ispra l’incarico di “custodire“ la bandiera

 

Da dove provengono i visitatori del sito dell'Associazione Nazionale Alpini - Sezione di Varese? EccoVi la mappa in tempo reale ed in continuo incremento!. I bollini rossi segnalano le zone di accesso. Buona navigazione!

© Associazione Nazionale Alpini - Sezione di Varese - varese@ana.it - TEL / FAX. 0332 242 438.notizie sul lavoro