Gruppo Alpini Castellanza

 untitled 23

Dopo l’inizio dell’attività nel 1930, inseriti nella sottosezione di Busto Arsizio, e lo scioglimento a causa della seconda guerra mondiale, il Gruppo di Castellanza è stato rifondato nel 1954 da Alpini castellanzesi, con alla testa il mitico Pino Cagelli (che diventerà il primo Capo Gruppo e che resterà tale per quasi trent’anni) i quali avevano deciso di staccarsi dal Gruppo di Busto Arsizio per cercare di camminare con le proprie gambe e dimostrare quanto si poteva fare anche nella nostra città.

Cominciarono “alla grande” con iniziative come la “Veglia Verde”, che per parecchi anni è stata punto d’incontro degli Alpini dei paesi limitrofi , e con gare di bocce a livello intersezionale. Dal 1960 il Gruppo organizza una gara intersezionale di sci, specialità slalom gigante, che per alcuni anni raduna sulle piste un folto numero di soci e simpatizzanti. Uno dei fi ori all’occhiello del Gruppo è del 1966 quando Pino Cagelli col suo team decide di dar vita a un periodico, “Penne Nere”, che ha avuto tale successo da diventare il periodico della Sezione e da essere ancora vivo e vegeto dopo oltre quarant’anni dal primo numero.untitled 24

Nel 1972 matura l’idea di costruire un monumento a ricordo degli Alpini caduti e inizia la raccolta di fondi per la sua realizzazione. E’ una bella gara di generosità tanto che in breve tempo è possibile dare inizio ai lavori. Nel 1976 il monumento viene ultimato e fa ancora bella mostra di se’ in un parco molto frequentato della città. Ancora nel 1976 gli Alpini castellanzesi sono in prima fi la nell’aiuto ai fratelli friulani colpiti dal terribile terremoto. Il 1979, anno del 25° di rifondazione, vede gli Alpini castellanzesi impegnati nel celebrare degnamente la ricorrenza con cerimonie, serate allietate da cori Alpini, serate di intrattenimento e l’emissione di una serie di pregevoli stampe sulla città di Castellanza.

E’ del 1981 la prima edizione del “Trofeo Penne Nere”, gara di corsa campestre che il nostro Gruppo, in collaborazione con l’amministrazione comunale e col distretto scolastico, organizza per i ragazzi delle quarte e quinte elementari delle scuole castellamzesi. Ancora in questo periodo gli iscritti partecipano anche a una serie di competizioni sportive del “quadrangolare” dapprima con i Gruppi di Busto Arsizio, Legnano e Gallarate e in seguito con i Gruppi della Zona 10.

Negli ultimi anni il Gruppo si è dato da fare per organizzare una serie di grandi appuntamenti alpini come:

• il “Trofeo Pino Cagelli”, gara di slalom gigante sezionale

• le serate con i cori alpini

• la consegna del Tricolore alle scuole cittadine

• l’aiuto ai disabili castellanzesi In occasione del quarantesimo anniversario dalla fondazione, il Gruppo si è impegnato nel fornire all’”Operazione Sorriso” (asilo di Rossosch) il montaggio in loco e le tubazioni per l’acqua calda e fredda, il riciclo e l’impianto antincendio con la partecipazione di otto soci.untitled 25

Siamo ancora impegnati nella realizzazione di un monumento a ricordo dei nostri caduti da porre nel comune di Olgiate Olona, i cui Alpini sono parte integrante del nostro Gruppo ed alla ristrutturazione del nostro monumento. Nel 2004 gli Alpini castellanzesi, col noto entusiasmo, hanno celebrato il cinquantesimo di fondazione con un impegnativo programma in cui spicca l’intitolazione del Gruppo al compianto Pino Cagelli e l’inaugurazione del cippo, posto in un’aiuola di fronte alla sede, per commemorare don Carlo Gnocchi.

E per il futuro? Tentiamo di trasmettere ai nostri “bocia” la grande eredità lasciataci dai nostri “Veci”: cerchiamo di onorarli ricordando le loro gesta e aiutando il prossimo come ci hanno insegnato.

Da dove provengono i visitatori del sito dell'Associazione Nazionale Alpini - Sezione di Varese? EccoVi la mappa in tempo reale ed in continuo incremento!. I bollini rossi segnalano le zone di accesso. Buona navigazione!

© Associazione Nazionale Alpini - Sezione di Varese - varese@ana.it - TEL / FAX. 0332 242 438.notizie sul lavoro